Archivi categoria: Novità

QUELLI DELLA NUMERO UNO

QUELLI DELLA NUMERO UNO Ringraziamo per le email (invero numerose) che ci segnalano/ricordano l’antologia QUELLI DELLA NUMERO UNO.
Per chi non la conoscesse è una collana antologica composta da dieci pubblicazioni uscite in formato Musicassetta e Stereo 8 tra il 1970 ed il 1974 contenenti, appunto, canzoni (da singoli o da album) di artisti appartenenti alla famosa etichetta, compreso – ovviamente – Lucio Battisti.
Se può essere di conforto non ce ne siamo affatto dimenticati, anche perché qualcuno ricorderà che l’antologia aveva una paginina tutta sua nel sotto-sito della Numero Uno (che prima o poi tornerà in linea… più “poi” che “prima”).
Spulciando la cartella dove risiede l’enorme archivio del sito (quasi 60 gigabyte) abbiamo ritrovato le immagini del cofanetto delle succitate emissioni pubblicato in formato CD dalla BMG Ricordi nel 1999. Purtroppo abbiamo solo le scan del fronte copertina e del CD, quindi – per il momento – non possiamo accontentare i numerosi completisti/feticisti (come noi, del resto) del collezionismo.
Ci stiamo chiedendo perché abbiamo queste scan, compresa la foto della “vetrina” che vedete in questo articolo, segno evidente che è passata da queste parti e precisamente – secondo i dati exif della foto – il 3 dicembre 2003, ma la sua provenienza resta un mistero.

Battisti è presente solo in alcuni volumi (dal 4 al 10), ma i primi tre hanno canzoni scritte da Mogol-Battisti ed interpretate da altri.
Inoltre abbiamo informazioni delle pubblicazioni su MC e S8 solo per pochi volumi e, come non bastasse, non tutte le canzoni coincidono tra le versioni su nastro e quelle su CD.

Il nostro (e si spera anche vostro) compito per l’Estate è aggiungere più dati possibili nella costruenda pagina della decalogia dedicata a

QUELLI DELLA NUMERO UNO

Attendiamo fiduciosi le vostre informazioni e – se ne avete – il materiale.

Ci rileggiamo la prossima settimana per l’ultimo aggiornamento di un “trafiletto” nella sezione Emeroteca e poi ci concediamo qualche giorno di meritato riposo.
Auguriamo buone vacanze a chi è in partenza (o già ha raggiunto il luogo prescelto), buon rientro a chi le ha terminate e buona permanenza a chi resta in casa.

Nei film

La circostanzaA maggio dello scorso anno nella sezione Videoteca inserimmo il film “La circostanza” di Ermanno Olmi perché contiene alcune canzoni di Mogol-Battisti eseguite dalla Formula Tre e da Radius.
La notizia era (ed è) interessante, la collocazione un po’ meno, ma sapete che ogni tanto capita del materiale che non sappiamo bene dove piazzare e lo poggiamo da qualche parte provvisoriamente. Per il momento stava bene nella sezione Videoteca.

Qualche giorno fa ci ha scritto l’amico Riccardo per segnalare un altro film con le canzoni di Battisti, “Il grande Blek”. Di questo film avevamo la pagina pronta da tempo e che, proprio per i motivi suesposti, stentavamo a mettere in linea, così in redazione abbiamo deciso di creare una nuova sezione, piccolina, senza grafica, solo testuale, dedicata ai film che contengono le canzoni di Battisti.

Il nome della nuova sezione è Nei film, ma non è detto sia definitivo. I dati dei film che vedete già inseriti li abbiamo presi dai nostri DVD/VHS, IMDb, Wikipedia (… una volta tanto si fa a cambio!), siti di cinema, etc.

Siete invitati a collaborare, ma è bene precisare che sono ammesse solo le canzoni originali (di Battisti o degli altri interpreti) sono escluse le citazioni e le cover… no, nemmeno quella nel film “Bianca” di Nanni Moretti!

Ringraziamo Alessandro, Angelo, Fabiolaltro e Marcello. L’abbiamo già scritto, ma ripeterlo non fa mai male, collaboratori così sono un vanto e un vantaggio per il sito e per chi ne usufruisce.

HEGEL, ristampa in vinile

HEGEL È da qualche giorno che arrivano email riguardanti una ristampa in edizione limitata dell’album HEGEL in vinile. Dopo un po’ di ricerche abbiamo trovato un’inserzione su Amazon dove è in vendita, in un’edizione limitata di 1.000 copie, l’ultimo album di Battisti.

A quanto sembra è stato emesso dalla Sony/RCA.

Uno dei nostri collaboratori l’ha già ordinato e nei prossimi giorni lo vedrete pubblicato sul sito.

Battisti-Panella: da Don Giovanni a Hegel

Battisti-Panella: da Don Giovanni a Hegel E finalmente riceviamo e inseriamo sul sito il libro scritto da Alexandre Ciarla “Battisti-Panella: da Don Giovanni a Hegel”, sottotitolo “Analisi e spiegazione di tutte le canzoni”, così già sapete di cosa si tratta.
Nella sezione Bibliografia potrete trovare la pagina dedicata al libro che è in vendita esclusivamente sul circuito Amazon sia nella versione cartacea che in quella per Kindle.

Cos’altro aggiungere? Ah, sì, buona lettura.

Emeroteche nel web

VivaVerdi - 2009, n. 1 gennaio - febbraio Durante la lavorazione della sezione Emeroteca ci sono tornati in mente degli articoli pubblicati sul vecchio sito in cui segnalavamo i link (in formato pdf) di pubblicazioni messe a disposizione da alcune testate.

Ve le segnaliamo di nuovo:

VivaVerdi, testata della S.I.A.E. che nel n. 5 del 2006 (settembre/ottobre), pubblica (a pagina 24) la recensione di Mario Pezzola su Il cofanetto di Battisti-Panella.

VivaVerdi, n. 4 del 2006 a pagina 45 una foto di Battisti (proveniente dal nostro archivio) con i Campioni di Roby Matano usata come sfondo per la lista dei migliori Night-club italiani dal 1946 al 1959 in un articolo di Michele Bovi avente lo stesso tema.

La Domenica di Repubblica del 17 agosto 2008, pubblica due pagine (8 e 9) di un’intervista a Mogol firmata da Carlo Moretti e riguardante il viaggio di Battisti e Mogol a Londra nel 1966. Il tutto corredato dalle bellissime foto di Ferruccio D’Apice.

VivaVerdi, il primo numero del 2009 (gennaio-febbraio) pubblica ben sette pagine (oltre alla bellissima copertina) dedicate a Battisti: pagina 6 il sommario con un breve riassunto della carriera e della discografia principale; pagine 8 e 10 un articolo di Oscar Prudente (la 9 e la 11 contengono due foto a pagina piena); pagine 12, 13 e 14 un articolo di Luciano Ceri (autore del libro Pensieri e parole).
Nel pdf manca la copertina, la mettiamo a disposizione noi in pdf alla massima qualità (2,3 Mb), cliccando su questo link.

Le 100 canzoni di Lucio Battisti

le_100_canzoniSegnaliamo l’uscita di questa raccolta/cofanetto che, come suggerisce il titolo, contiene cento canzoni del nostro.

Non sappiamo molto a riguardo se non il titolo e la copertina che potete vedere qui accanto.
Certo è che se sono cento canzoni non possono essere contenute in meno di quattro cd, quindi all’orizzonte si profila un nuovo cofanetto.

Vi aggiorneremo non appena sapremo qualcosa in più, nell’attesa (chi può) si goda questo po’ di sole che è finalmente arrivato… finché dura!

Ai nastri di partenza… pronti? Via!

IO TU NOI TUTTI Ebbene sì, vista la maggioranza cassettofila o (siccome per alcuni la passione è forte e maniacale) cassettara tra i nostri collaboratori, abbiamo deciso di inserire sul sito anche i supporti su nastro (o musicassetta) oltre alle copertine,

L’impresa è ardua, primo perché tra stampe, ristampe, sotto-ristampe, etc., è difficile reperirle tutte.
Secondo perché dato lo spessore del supporto fisico, le trasparenze, i fori della dentellatura per il trasporto del nastro, gli scanner (soprattutto quelli non professionali)  “vanno in panico” e adattano la messa a fuoco con quello che trovano al momento (punto luce, ombre, colore), spero ci perdonerete la sfocatura di alcune, stiamo provvedendo in merito e le aggiorneremo non appena riusciremo a capire come risolvere.

Al momento abbiamo finito la sezione Album e ci siamo regolati in questo modo:

per gli album Numero Uno da Umanamente uomo a Una donna per amico abbiamo diviso le emissioni in tre tirature, la prima con timbro SIAE classico, cassette bianche e etichette giallo/arancione (ma non è sempre detto), la seconda con timbro SIAE curvo alla base e numero sottostante, cassetta bianca e etichetta rossa (ma anche qui non è detto, ad esempio esiste una versione di La batteria… con etichetta rossa, ma cassetta nera), infine la terza tiratura anni 90 trasparente (difficilissime da scannerizzare!) e codice a barre sulla copertina.

Per gli album da Una giornata uggiosa a Hegel (compresi i due CBS/Columbia), le tirature raramente superano le due emissioni, il timbro è sempre SIAE curvo alla base (questo tipo di timbratura parte più o meno dal 1979) e anche qui vale stesso discorso delle cassette trasparenti e del codice a barre.

Per i primi quattro Ricordi l’ordinamento è stato differente, ma non vogliamo dilungarci (e confonderci/vi) oltremodo e lasciamo a voi il piacere di scoprirlo.

Per tutte le pubblicazioni valgono sotto-ristampe, varianti cromatiche o editoriali, errori di stampa, etc., e per quanto possibile le abbiamo segnalate e aggiunte.

Buona visione, intanto noi procediamo con le antologie, i cofanetti e le altre sezioni.

Al prossimo articolo.