Archivi categoria: Sito

Statistiche del sito

No, non ci sono errori di sorta, nella barra laterale del sito ci sono proprio due contatori delle statistiche. Per problemi tecnici indipendenti dalla nostra volontà abbiamo avuto un blocco del contatore già da tre giorni.
Come non bastasse abbiamo perso tutti dati dal 28 gennaio 2009.

Abbiamo effettuato qualsiasi tentativo possibile (sempre nelle nostre capacità informatiche) e non riuscendo a venirne a capo abbiamo preso la decisione di ricominciare le statistiche da ieri… per il momento, perché la buona notizia è che siamo riusciti a recuperare un backup delle statistiche risalente al 30 novembre 2014 e se riusciamo a ricavarci qualcosa avremo perso poco più di due mesi di statistiche, quelle che vanno dal 1° dicembre 2014 sino ad oggi.

Intanto lasciamo lavorare i due counter assieme per un po’, nel fine settimana vedremo il da farsi.

Discogs e le immagini non autorizzate

Da un po’ di tempo c’è il sito Discogs che raccoglie le discografie di artisti da tutto il mondo con tanto di immagini delle pubblicazioni, esattamente come facciamo noi per Lucio Battisti: copertine in vista fronte, retro, etichette, etc.
Fantastico, bellissimo, quanti avrebbero voluto un sito così, soprattutto quelli come noi?
Vi partecipano anche alcuni collaboratori del nostro sito e a volte abbiamo persino fornito loro le immagini dalla nostra collezione personale.
Il problema è che altri collaboratori di Discogs hanno preso e messo sul loro sito le immagini dal nostro e senza alcun permesso e questo non si fa!
Primo sono dischi comprati da noi e ne facciamo l’uso che riteniamo più opportuno; secondo avendole elaborate (dallo scan, passando per l’elaborazione con i programmi sino al logo del sito), sono opera del nostro ingegno; terzo – ed ultimo – Discogs è a scopo di lucro (e fin qui nulla da eccepire), ma noi non lo siamo e molte delle persone che ci hanno affidato le immagini dai loro dischi in piena fiducia l’hanno fatto anche per questo.
Li abbiamo informati dell’uso illecito delle nostre immagini e, poiché è contro il loro regolamento, hanno provveduto immediatamente a cancellarle e stanno continuando in queste ore.
Ringraziamo i redattori di Discogs per la prontezza con cui hanno risolto la questione.


In recent time there is Discogs a website that collects discographies of artists from around the world with images of the publication, just as we do for Lucio Battisti. Covers with a view to the front, back, labels, etc.
Great, great, how many would want a site like this, especially those like us?
We also participate in some of our employees and sometimes we even provided them with images from our collection.
The problem is that other employees Discogs took and put the images on their site from ours and without permission, and this is not done!
First, disc is purchased from us, and we do use that we see fit; second, having them processed (by scan, through processing with the programs until the site logo), are the work of our intelligence; third – and final – Discogs is for profit (and so far no objections), but we aren’t and many of the people who have entrusted us pictures from their records in full confidence they did that too.
We have informed the illicit use of our images, and, since it is against their rules, they immediately proceeded to delete them and are continuing at this time.
We thank the editors of Discogs for the readiness with which they have resolved the matter.

Aggiuntine, spostamenti e dubbi (ir)risolvibili

IL MEGLIO DI LUCIO BATTISTI VOL. 1 È da tempo che con Giorgio discutiamo sull’esatta “nazionalità” di questo album (e relativa cassetta). Cioè, siamo entrambi concordi che è stato stampato in Italia, anzi è proprio italiano visto che ha anche il timbro SIAE su una delle etichette e non si trova da nessun’altra parte segno della GEMA (il corrispettivo teutonico della SIAE o SACEM per la Francia), come negli altri dischi tedeschi. Però ha il numero di catalogo marcatamente tedesco CL 74362. A nostra memoria non sono mai usciti dischi italiani con questo tipo di catalogazione, però sono usciti CD molto simili i famosi PD.

Nel frattempo, Giorgio, ha comprato altre due copie, i volumi 3 e 4 e anche lì è presente il timbro SIAE…

… allora, senza saper né leggere, né scrivere abbiamo deciso che per quanto ci riguarda questa serie è la ristampa in LP, MC e CD dei cinque “Meglio di…”, stampata in Italia e distribuita anche in Germania e Francia, poi se qualcuno ci smentisce e corregge tanto meglio. Anzi, guardate se in casa avete anche i volumi 2 e 5 che finiamo la serie!

Di conseguenza mettiamo i volumi nelle ristampe di quelle italiane e ci prendiamo un po’ di tempo per citarli anche nelle rispettive nazioni di distribuzione. Ovviamente il primo volume resta nella pagina tedesca, vogliamo solo sentire il parere di altri amici collezionisti.

Buona visione, buona Domenica, la seduta è sciolta! 😀

Monografia di Battisti su CHITARRE

Clicca per scaricare il pdfPer celebrare il nostro milione e trecentomillesimo accesso, IO TU NOI TUTTI in collaborazione con CHITARRE, mensile di cultura e tecnica chitarristica, mettono a disposizione in formato PDF il n° 155 del gennaio 1999.

Sebbene questo numero è una pubblicazione regolare del mensile, è quasi una monografia dedicata a Battisti e lo si intuisce già dalla foto di copertina. Al suo interno sono ospitate ben diciannove pagine con interviste, articoli, tecniche chitarristiche, etc., ed è, a nostro avviso, una delle più belle e interessanti pubblicazioni mai uscite sull’artista.

Prima di elencare il sommario lasciateci ringraziare Stefano Tavernese, direttore responsabile della rivista e tutta la redazione per la disponibilità.

Per visionare/scaricare il PDF cliccate sulla foto di copertina.
La dimensione del file è di 3.7 Mb, di meno non abbiamo potuto fare, sarebbe andato a discapito della qualità. Male che va: tasto destro del mouse e vi salvate il link con il nome!

CHITARRE n. 155 gennaio 1999

  • Pag. 6: editoriale di Andrea Carpi “BATTISTI E LE DUE CHITARRE”.
  • Pagg. 20-21: articolo di Andrea Carpi “BATTISTI CHITARRISTA FONDAMENTALE”.
  • Pagg. 22-24: articolo di Luciano Ceri “BATTISTI, UNA CHITARRA E UN PO’ DI GENIO”.
  • Pag. 25: articoletto di Mauro Salvatori “LUCIO BATTISTI… RARITIES”.
  • Pagg. 26-29: interviste di Fabio Marchei a Franco Mussida e Alberto Radius “‘QUELLI’ CHE… BATTISTI”.
  • Pag. 30: intervista di Mauro Salvatori a Maurizio Vandelli.
  • Pagg. 31-37: articolo di Paolo Somigli “DENTRO LE CANZONI” con estratti da brani in spartito e tablatura per chitarra.

Tranquilli, non è mica finita qui… 😉

Unmilioneetrecentomila…

… accessi unici sino ad oggi!
Una cifra importante, raggiunta con la dedizione e il duro lavoro a cominciare da chi ha contribuito con il proprio materiale, tempo e… pazienza.

Vorrei ringraziare tutti uno per uno e lo faccio con questa immagine di un vecchio personaggio, il Signor Bonaventura, nato quasi cento anni fa dalla penna di Sergio Tofano. Quelli più anziani (i collaboratori direbbero: “Come Fabio”), ricorderanno che il Signor Bonaventura alla fine di ogni sua “sventura” veniva sempre premiato con “un milione” di quando i soldi erano “veri”. In questa mia riproposizione digitale ho voluto aggiungere qualcosina in più su quel mega-assegno per poter dire:

UN MILIONE E TRECENTOMILA VOLTE GRAZIE A TUTTI

Fabio

P.S. per celebrare l’evento metteremo sul sito un piccolo-grande regalo, il tempo di definire alcuni dettagli… qualche ora? Chi lo sa? Continuate a seguirci e lo scoprirete.

Il mistero circonda la borsa della spesa in cui la cosa s’ingrossa

OH! ERA ORA Più che la borsa della spesa potremmo dire che il mistero circonda il sito che si ingrossa per tutto il materiale che ci inviate (grazie, come sempre).

Che poi non è nemmeno tanto misteriosa la storia.
In pratica, qualche amico ci ha chiesto perché nelle due versioni in CD degli album IMMERSIONE e OH! ERA ORA mancano le copertine esterne.
Semplice, è perché sono autografate con dedica dal Pappafico in persona e metterle in linea sarebbe sembrato presuntuoso.

Anzi, visto che ci stiamo, se qualcuno di voi dovesse avere tra la mani uno o entrambi i CD e avesse voglia di inviarci le scan delle copertine esterne aperte gliene saremo immensamente grati, in cambio gli mandiamo un autografo di Fabio. :mrgreen:

Cofanetti cercasi

Intanto che elaboriamo un paio di nuovi arrivi che metteremo sul sito a breve, pubblichiamo anche l’annuncio per i cofanetti mancanti.
Vi preghiamo di contattarci prima di inviare qualsiasi immagine poiché potrebbero non essere conformi ai requisiti richiesti nella pagina Collabora al sito.

  • Gli anni d’oro
    La versione in CD e in MC (MusiCassette);
  • L’album di Lucio Battisti
    La versione in CD e in MC emissione anni 90 con cassette trasparenti. Manca anche la prima cassetta della prima emissione con etichetta azzurra;
  • Lucio Battisti (cofanetto da tre, prima emissione)
    Uno dei tanti misteri del sito, abbiamo la foto del cofanetto (lo sfondo è ricavato dal tavolo apribile del salotto con uno dei lati poggiato al muro in verticale) e abbiamo il volume 1 comprato smembrato dal resto del cofanetto, le immagini del cd 2 e del cd 3, ma – chissà com’è – non abbiamo le restanti immagini;
  • Lucio Battisti (cofanetto da tre, seconda emissione)
    Abbiamo solo la foto del contenitore vista frontale;
  • Lucio Battisti (cofanetto da tre, quarta emissione)
    Abbiamo solo la foto del contenitore vista frontale.

Ai nastri di partenza… pronti? Via!

IO TU NOI TUTTI Ebbene sì, vista la maggioranza cassettofila o (siccome per alcuni la passione è forte e maniacale) cassettara tra i nostri collaboratori, abbiamo deciso di inserire sul sito anche i supporti su nastro (o musicassetta) oltre alle copertine,

L’impresa è ardua, primo perché tra stampe, ristampe, sotto-ristampe, etc., è difficile reperirle tutte.
Secondo perché dato lo spessore del supporto fisico, le trasparenze, i fori della dentellatura per il trasporto del nastro, gli scanner (soprattutto quelli non professionali)  “vanno in panico” e adattano la messa a fuoco con quello che trovano al momento (punto luce, ombre, colore), spero ci perdonerete la sfocatura di alcune, stiamo provvedendo in merito e le aggiorneremo non appena riusciremo a capire come risolvere.

Al momento abbiamo finito la sezione Album e ci siamo regolati in questo modo:

per gli album Numero Uno da Umanamente uomo a Una donna per amico abbiamo diviso le emissioni in tre tirature, la prima con timbro SIAE classico, cassette bianche e etichette giallo/arancione (ma non è sempre detto), la seconda con timbro SIAE curvo alla base e numero sottostante, cassetta bianca e etichetta rossa (ma anche qui non è detto, ad esempio esiste una versione di La batteria… con etichetta rossa, ma cassetta nera), infine la terza tiratura anni 90 trasparente (difficilissime da scannerizzare!) e codice a barre sulla copertina.

Per gli album da Una giornata uggiosa a Hegel (compresi i due CBS/Columbia), le tirature raramente superano le due emissioni, il timbro è sempre SIAE curvo alla base (questo tipo di timbratura parte più o meno dal 1979) e anche qui vale stesso discorso delle cassette trasparenti e del codice a barre.

Per i primi quattro Ricordi l’ordinamento è stato differente, ma non vogliamo dilungarci (e confonderci/vi) oltremodo e lasciamo a voi il piacere di scoprirlo.

Per tutte le pubblicazioni valgono sotto-ristampe, varianti cromatiche o editoriali, errori di stampa, etc., e per quanto possibile le abbiamo segnalate e aggiunte.

Buona visione, intanto noi procediamo con le antologie, i cofanetti e le altre sezioni.

Al prossimo articolo.

Aggiuntine… spinose

Qui non si sta mai con le mani in mano, il sito è diventato così grande e bello che va curato costantemente come un giardino fiorito.

Nelle ultime ore abbiamo aggiunto la ristampa italiana in CD dell’antologia Sì, viaggiare… 1972, 1977 (presumibilmente) pubblicata nel 1990 come l’omologa emissione in LP.

Abbiamo inserito anche alcune ristampe degli album in CD di recente pubblicazione, le cosiddette “Made in the EU”… che poi anche in questo caso non è facile stabilire l’esatta pubblicazione delle ristampe in CD, anche per colpa della non troppo amichevole rivalità tra la Ricordi e la Numero Uno all’epoca:

nel 1989 furono stampati su CD otto album Numero Uno (solo quelli con Mogol tranne IMAGES) e allora la Ricordi fa stampare i primi quattro con la collana Orizzonte; negli anni 90 la Numero Uno ristampa tutto (compresi E GIÀ, DON GIOVANNI e IMAGES) con il codice a barre nel retro copertina e la Ricordi contemporaneamente si inventa i primi quattro in CDMRL. Infine la succitata ristampa EU.

Come non bastasse sul sito riportiamo che il CD di LA SPOSA OCCIDENTALE (a proposito abbiamo inserito la ristampa anni 90 con il codice a barre) è stato pubblicato il 10 ottobre del 1990, mentre noi abbiamo prove certe che già circolava ad aprile dello stesso anno, il 21 per la precisione.

Guardate nella vostra collezione quale versione di CD avete se la prima, la codice-barrata o l’europea e nel caso inviatecele perché – ripensandoci – più che un giardino fiorito è un vero e proprio ginepraio!

È la somma che fa il totale!

TotòNel nostro neonato gruppo su Facebook siamo arrivati già a 29 iscritti. Che, per un gruppo dove non scrive mai nessuno (ma questa è una prerogativa dei nostri amici del sito, da sempre: sono presenti, ma silenti!) è una cifra interessante.

Come a dire: pochi, ma buoni… anzi per usare una frase dell’amatissimo Totò: «È la somma che fa il totale».

Grazie, continuate così e – se vi va – scrivete pure, noi rispondiamo sempre… a volte anche a tono! 😀